Il Villaggio Marzotto è un luogo senza barriere architettoniche, mentali e culturali.

Un gabbiano tra i gabbiani

Passò l’estate, la mia ultima estate da bambino piccolo.
Mamma mi disse che avrei avuto una maestra tutta per me.
Io le risposi che se ogni bambino aveva una maestra la scuola doveva essere molto affollata.
« Non tutti i bambini, sciocchino, gli altri non ne hanno bisogno! » disse la mamma.
« Gli altri quali? » chiesi io.
« Quelli normali, povero bambino mio ».
« Cosa vuol dire “normali” mamma? » « Normali vuol dire… come tutti gli altri ».
Poi la mamma disse che doveva andare a pulire il bagno e scappò via in fretta.
Strano, mi pareva che avesse già finito di pulirlo.
Rimasto solo con Gabriele chiesi a lui cosa volesse dire normali.
Lui mi disse che se sei un gabbiano e vivi in mezzo altri gabbiani sei normale, se sei un gabbiano e vivi in mezzo ai cavalli non sei normale.
La normalità non dipende da te ma dalle persone che ti circondano

Può sembrare strano che nel sito di una struttura turistica venga citato lo scritto di un bambino disabile, ma noi del Villaggio Marzotto vogliamo – in questo senso – essere diversi.

In tutti questi anni abbiamo lavorato ed investito ingenti risorse per permettere a tutte le persone disabili di poter essere ospiti del nostro Villaggio e di godere delle sue bellezze e di tutti i servizi. Per questo ci siamo impegnati a creare un Villaggio senza barriere architettoniche accessibile veramente a tutti.

  • Da noi le persone disabili possono andare comodamente in spiaggia, godere degli appositi servizi che li si trovano, possono anche accedere al mare attraverso le passerelle allo scopo installate e godere degli ampi spazi tra gli ombrelloni con percorsi facilitanti per l’elioterapia e la balneazione.
  • Da noi le persone disabili possono accedere in piscina senza necessità di nessuna attrezzatura o ausilio specialistico.
  • Possono accedere ai ristoranti, al teatro e godere di tutti gli ampi spazi aperti che il Villaggio può offrire.
  • Numerose sono le camere attrezzate con il bagno accessibile e servite da ascensori multi piano.
  • Per permettere alle persone affette da disabilità di potersi godere il soggiorno, il Villaggio mette a disposizione molti servizi, tra cui il libero accesso alla spiaggia e al parco acquatico.

    Abbiamo lavorato anche per avere un vero Villaggio Sociale, non solo senza barriere architettoniche ma soprattutto senza barriere mentali e culturali.

    Il Villaggio è quindi il luogo ideale per organizzare le vacanze delle diverse entità che – in gruppi – promuovono soggiorni estivi in località di mare.

    E quindi da noi, una persona disabile è un gabbiano tra i gabbiani

    Dott. Roberto Volpe / AD Fondazione Marzotto